INNOVAZIONE SOCIALE

ERASMUS + “STORIES”: IL DIGITAL STORYTELLING NELLA PRIMA INFANZIA

Definire e diffondere linee guida e buone pratiche di educazione ai media nei servizi educativi per l’infanzia, attraverso la ricerca pedagogica e la sperimentazione del digital storytelling
STORIES_Erasmus+

Avviato nel dicembre 2015 il progetto “Stories” sperimenta oltre i confini del nostro paese le metodologie, già consolidate in alcuni “kindergarten” Coopselios, per lo sviluppo e il rafforzamento dell’educazione e della cura della prima infanzia attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie interattive.
Il progetto, di cui Coopselios è capofila e finanziato dall’agenzia europea Erasmus+, si sviluppa in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Modena e Reggio Emilia, del Centro di Ricerca “Agora”  della J.Y. University di Jyväskylä (Finlandia), della MSGS University di Istanbul (Turchia), della facoltà di pedagogia dell’Università PH-KA di Karlsruhe (Germania) e con il supporto tecnico di Computer Learning.
L’obiettivo finale è la pubblicazione di linee guida multimediali e multilingua, riconosciute a livello internazionale, per lo sviluppo delle capacità nella prima infanzia attraverso il “digital story telling” (DST).
Le attività prevedono: un’analisi dello stato dell’arte delle “best practices” di digital story telling nel resto del mondo, la formazione di insegnanti in merito all’utilizzo degli strumenti multimediali necessari, un lungo periodo di osservazione sul campo, la raccolta e l’analisi dei dati, la creazione di un manuale delle “best practices” sull’uso del DST all’interno delle scuole dell’infanzia coinvolte nei paesi partner e la creazione di una piattaforma digitale per la condivisione di tutto il percorso e dei risultati finali.

Per maggiori informazioni clicca Qui

Oltre alla Coopserativa Sociale Coopselios il gruppo di ricerca internazionale comprende specialisti di diverse discipline (dalla pedagogia alla psicologia, dall’estetica alla linguistica) afferenti ad università, centri di ricerca e società cooperative in Finlandia, Germania e Turchia.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Leggi anche

Top